Nubia Z17 e Quick Charge 4.0+: che paradosso! Il supporto c’è, ma ... -

Nubia Z17 e Quick Charge 4.0+: che paradosso!
Il supporto c’è, ma ...

Nubia Z17 è l'ultimo top di gamma annunciato dalla compagnia spin-off di ZTE, il quale porta con se una dotazione di tutto rispetto ed un design, sebbene non proprio originalissimo, elegante e curato. Una delle novità che la compagnia ha potuto introdurre, grazie alla presenza del nuovo processore Qualcomm Snapdragon 835, è stato il Quick Charge 4.0+. Questo nuovo protocollo, a detta della società di San Diego, dovrebbe essere molto più sicuro rispetto ai precedenti e dovrebbe avere una velocità superiore di circa il 15%.

Tuttavisa, quello che si sta delineando nel corso delle ultime ore è uno scenario davvero paradossale. Infatti, sebbene il protocollo sia stato implementato ufficialmente nel nuovo Nubia Z17, questo non potrebbe essere utilizzato in alcun modo, al momento. Ovviamente, il tutto non si restringe solo al terminale oggetto di questo articolo, ma a tutti i device che in futuro avranno modo di supportare il Quick Charge 4.0+. Al momento, nessuna compagnia è in grado di progettare un supporto da parete in grado di erogare un così elevato quantitativo di energia, come quello richiesto proprio dal protocollo più recente di ricarica rapida sviluppato da Qualcomm. Tanto per darne una dimostrazione, nella confezione di vendita di Nubia Z17, sarà integrato un più classico adattatore per la corrente di tipo Quick Charge 3.0.

Al momento non sappiamo se in futuro ci saranno degli sviluppi a riguardo della questione. In tal caso, non mancheremo di aggiornarvi in caso di tali notizie. Vi ricordiamo che dal nostro shop, a questo indirizzo, potrete acquistare uno tra i device della nostra selezione Nubia direttamente dall'Italia.


Seguiteci anche su:

Facebook: https://www.facebook.com/Mastmen.net/

Gruppi Telegram official: https://telegram.me/Guerz

Gruppi Telegram foto: https://telegram.me/mastguerzpics

Instagram:https://www.instagram.com/mastmenpic/

Supporto telegram: @mastmen

di Francesco (info@mastmen.net) - 06/06/2017


Condividi questo articolo



Commenti

 

Seguici su Facebook

 
 

Chiudi
Chiudi